Visitare Budapest in bici

Budapest è una delle città più belle del mondo, ma non solo, è anche una delle città più organizzate per poterla visitare anche a piedi e in bicicletta. È storica e antica, ma anche organizzata a modello del turista, offrendo diverse opportunità per tutti i gusti ed ogni target di persona. Nel nostro articolo andremo a vedere come visitare Budapest utilizzando la bicicletta.

Quando si sceglie di fare un viaggio in bici, spostandosi in una località fuori dal proprio Paese, è bene conoscere tutte le informazioni del caso. Per avere tutte le dritte in merito alla capitale ungherese, sul sito www.infobudapest.it troverete tutto quello che vi serve.

Visitare Budapest in bici

Può sembrare strano visto come è concepito nel nostro Paese muoversi in bici, sia dal punto di vista del ciclista, che delle automobili che si trovano a convivere con chi circola sulle due ruote a pedali. Sebbene nel nostro Paese da qualche anno si sia incominciato a pensare a coloro che montano le due ruote (iniziando a investire seriamente sulle piste ciclabili), osservando gli stati esteri ci si rende conto che siamo ancora molto indietro in questo particolare settore.

In Ungheria e in particolare a Budapest infatti, sembra che prima siano nate le piste ciclabili e poi la città, questo per il fatto che sono ben integrate nel traffico cittadino tanto da essere considerata nel mondo intero una delle città più ciclabili in assoluto. Questo favorisce un turismo particolarmente dedicato alle due ruote.

Piste ciclabili e Bike Lane

Sia le piste ciclabili che quelle chiamate bike lane, sono ovunque sparse nella città e l’utilizzo della bici è un fenomeno di massa. Infatti, perfino le consegne vengono per la maggior parte effettuate con il sistema bike messenger. A Budapest la bicicletta non è vista come un mezzo per divertirsi o per essere alla moda, ma è considerato un mezzo di trasporto a tutti gli effetti.

Questo non solo per coloro che la montano, ma anche dagli altri mezzi che circolano in strada, i quali sono abituati a rispettare chi viaggia sulle due ruote.

Biciclette a Budapest

Sono molti i noleggi di biciclette sparsi per tutto il territorio, alcuni esempi sono quello dell’isola Margherita e quello del Parco Municipale. Uno degli elementi che contraddistingue il completo funzionamento del sistema ciclabile, è la straordinaria organizzazione di tutto l’apparato. Infatti, una delle cose a disposizione dei ciclisti è la Carta dei Percorsi.

Trattasi dell’intera rete dei percorsi ciclabili della città, completi di cartine e descrizioni esaustive che comprendono anche l’intero hinterland che costeggia la capitale. Tali mappe sono importanti sia per coloro che sono già esperti di bicicletta, ed essenziali per coloro che non hanno completa dimestichezza con il mezzo in questione.

Tra i vari percorsi che si possono intraprendere, suggestiva e caratteristica è quella in riva al Danubio a bordo della vostra bicicletta. Sul sito dedicato a Budapest che abbiamo indicato ad inizio articolo, potrete trovare informazioni relative alla mappa cittadina della capitale completa di informazioni utili per il traffico veicolare.

MOL Bubi, il bike sharing pubblico

Nella capitale ungherese è entrato in funzione un servizio di bike sharing pubblico, che si avvale di 1100 biciclette utilizzabili. Il servizio è organizzato con la presenza capillare di docking station dove poterle prendere, che sono ben 76 in tutta la città. Il servizio è attivo tutta la settimana 24 ore su 24 e i biglietti possono essere acquistati per 24 o 72 ore.