Il toner Lexmark per la stampa

I prodotti per la stampa come cartucce e toner per stampante sono anche chiamati consumabili da ufficio.

I consumabili da ufficio

Nel settore dei consumabili da ufficio troviamo oggi numerosi modelli e marchi, più o meno noti, tra cui scegliere quelli che fanno per noi.

Il toner Lexmark è uno di questi consumabili, del marchio Lexmark, adatto quindi per stampanti e macchinari da ufficio dello s tesso marchio.

Infatti le stampanti o fotocopiatrici e fax di un dato marchio necessitano di toner e cartucce originali, ovvero del medesimo marchio, che siano realizzati specificatamente per ogni modello e tipologia di macchinario da ufficio, in questo modo si avrà una qualità e una resa di stampa ottimale.

Tecnologia di stampa laser

Il toner è utilizzato per le stampanti laserjet, che funzionano con la tecnologia laser. Questa riprende la tecnica della xenografia, utilizza infatti un tamburo di alluminio rivestito in silicio, che serve per imprimere testo o immagine sulla carta.

Dopo che la stampante comunica i dati da stampare, il toner viene impresso mediante un apposito cilindro sul tamburo, caricato di elettricità statica positiva.

Il tamburo così caricato si muove in senso rotatorio ed è illuminato da raggi di luce laser, perdendo così la carica elettrostatica solo nelle zone che vengono colpite dalla luce. Le parti del tamburo non colpite andranno così a prendere la forma del testo o immagini da stampare.

Terminata tale fase, il toner passa sul tamburo e la polvere contenuta in esso viene attratta dallo stesso tamburo grazie alla carica di elettricità statica, depositandosi nelle parti senza energia.

A questo punto, entra in gioco il foglio di carta che è spostato in senso verticale, entrando a contatto con il tamburo e sviluppando una carica elettrostatica negativa, maggiore di quella che invece trattiene il toner sul tamburo.

La forza della carica attrae sul foglio la polvere di toner che si deposita su di esso.

Infine due rulli fusori, grazie al calore che sprigionano (si parla di temperature superiori ai 90 gradi), permettono al toner di fondersi sul foglio di carta e formare testo o immagini volute.

In questo caso il foglio non brucia, poiché scorre sui rulli ad una velocità elevata, evitando così la combustione.

La stampa è quindi completata e il tamburo perdere la carica e viene pulito attraverso una spazzola presente nella stampante, rendendola pronta per un nuovo processo di stampa.

Anche il toner Lexmark, come tutti gli altri toner, segue questo principio di stampa.

Marchio Lexmark

Lexmark è un’azienda degli Stati Uniti, fondata nel 1991 come un’azienda minore del Gruppo IBM e che vende prodotti al pubblico dal 1995, e oggi leader per le soluzioni di stampa e gestione documentale dei dati di ogni tipo di azienda.

Lexmark nei suoi prodotti include delle funzionalità di protezione e offre ottimi servizi e soluzioni per la sicurezza di stampa.

Vi sono molti modelli di toner, ognuno per determinate tipologie di stampante, sia nel colore nero che nei colori base ovvero ciano, giallo, magenta.

I prezzi dei toner variano a seconda del tipo di stampante Lexmark, che richiede un particolare modello di toner Lexmark.