Il problema dei cattivi odori causati dai pannolini

Prima di diventare genitori, ci si pone raramente il problema dei pannolini e del loro odore sgradevole.

Anche se la gravidanza dura nove mesi, in condizioni fisiologiche, molti genitori credono di aver pensato e organizzato davvero tutto: dai vestitini, alla cameretta, al seggiolino auto e al fasciatoio, tralasciando spesso la questione igiene in casa.

Un neonato è un individuo molto sensibile e delicato che ha bisogno di cure e attenzioni speciali. Proprio per questo motivo, sono nati prodotti pensati appositamente per i genitori, per facilitare questo speciale e complicato ruolo.

Un esempio molto indicativo, soprattutto se si ha già avuto un bambino piccolo, è quello dei pannolini. La questione pannolini è spesso sottovalutata sia dalla mamma e dal papà, perché in verità, non ci si chiede mai, prima che il bambino nasca, quanti pannolini farà andare in un giorno, oppure quante volte ci sarà bisogno di cambiarlo.

Si stima che nei primi anni di vita si arrivi a consumarne circa 4500… fortunatamente ci sono comuni che li sfruttano a proprio vantaggio utilizzando i pannolini come combustibile.

In effetti, moltissime pagine internet dedicate alla mamma e ai genitori affermano che il bambino va cambiato ogni volta che sporca il pannolino e pertanto, quando è molto piccolo, questo può accadere anche fino a 10 volte al giorno.

Di conseguenza, viene lecito immaginare come risulti difficile per tutti coloro che si prendono cura del bambino, tenere un ambiente pulito e igienizzato, soprattutto senza percepire i cattivi odori.

Oltre alla mamma o al papà che devono sempre uscire fuori a buttare il pannolino nel bidone, rimane la questione del cattivo odore. Infatti, un semplice bidone della spazzatura non è in grado di isolare gli odori sgradevoli, non di sicuro per un tempo prolungato.

E’ anche impossibile immaginare i neo genitori che ogni qual volta che il neonato sporca il pannolino escano di casa per andare a buttare il prodotto nei cassonetti in strada. Soprattutto perché questo può accadere anche in piena notte.

Fortunatamente esistono degli articoli speciali, realizzati in modo specifico e brevettato, che permettono non solo di contenere i pannolini sporchi, ma anche di avvolgerli in una speciale pellicola, spesso profumata, che evita che i cattivi odori si espandano per la casa.

Vediamo meglio come funzionano i mangiapannolini e le ricariche mangiapannolini compatibili.
I mangiapannolini possono sembrare dall’esterno dei comuni bidoni ma in realtà sono molto di più. Essi contengono all’interno delle ricariche che hanno una barriera di ossigeno che è in grado di intrappolare il cattivo odore all’interno.

Al giorno d’oggi, in commercio ci sono moltissime aziende specializzate in prodotti per la prima infanzia che li producono, ma il meccanismo di utilizzo è sempre lo stesso. Nel momento in cui la mamma, o chiunque stia cambiando il bambino, introduce il pannolino sporco nell’apposita fessura, il pannolino viene avvolto da una plastica speciale che lo chiude ermeticamente. Infatti, una delle caratteristiche dei mangiapannolini è quella di poter confezionare ogni pannolino singolarmente in una pellicola anti odore. Si può comprendere come un prodotto di questo tipo sia estremamente pratico e d’obbligo in ciascuna casa con bambini piccoli, soprattutto quando il comune di residenza effettua la raccolta differenziata solo in alcuni giorni.

Generalmente, un mangiapannolini, è in grado di contenerne circa 30. Per quanto riguarda questi prodotti, se ne trovano molti sul mercato, anche con un’ampia fascia di prezzo, da modelli più piccolini e semplici, ad altri più capienti.

Il vero problema quando si utilizza il mangiapannolini è quello delle ricariche. Infatti, le aziende specializzate che producono i mangiapannolini, ovviamente mettono anche in vendita le apposite ricariche mangiapannolini.

Tuttavia, queste risultano essere molto care e con uno scarso rapporto qualità-prezzo. Un consiglio per i genitori è quello di indirizzarsi verso le ricariche mangiapannolini compatibili. Questa è la scelta ideale se si vuole avere questo prodotto in casa e si vuole risparmiare. Delle ottime ricariche mangiapannolini compatibili le offre lilnap: clicca qui.

Tutti i prodotti Lilnap assicurano il massimo per quanto riguarda l’igiene, andando incontro alle esigenze dei genitori, offrendo ricariche a prezzi contenuti. Queste ricariche sono disponibili in varie misure e funzionano in maniera identica a quelle originali. In aggiunta a ciò, permettono di risparmiare fino al 60% rispetto alle ricariche mangiapannolini classiche.

Sono fornite di un trattamento antiodore, la cui plastica è leggermente profumata di mela. Le ricariche mangiapannolini compatibili sono molto semplici da montare, ma se qualche genitore fosse incerto, sono molti i video presenti in rete che permettono di vedere con estrema accuratezza tutti i passaggi da effettuare.

Lilnap.com mette a disposizione dei clienti le ricariche mangiapannolini compatibili con i più famosi marchi specializzati in prodotti per l’infanzia. Per ciascun prodotto selezionato viene scritto con quale modello è disponibile, riuscendo ad utilizzare la ricarica fino a 250 pannolini.

Ovviamente i neo genitori devono anche tenere in considerazione la grandezza e la taglia dei pannolini utilizzati, oltre che il modello scelto di prodotto, pertanto questo numero può essere variabile. In questo modo, il problema dei cattivi odori causati dai pannolini sparisce perché si utilizza un articolo che garantisce massima igiene, sicurezza, zero odori, oltre che risparmio, qualità e zero pensieri perché le ricariche hanno una notevole durata.

Detto questo, entrambi i prodotti, sia i mangiapannolini che le ricariche compatibili, sono articoli indispensabili nella vita quotidiana della mamma e dei papà, oltre che a tutti coloro che hanno a che fare ogni giorno con i bambini piccoli.

E’ davvero impensabile oltre che stressante portare ogni giorno i pannolini sporchi fuori dalla propria abitazione e questo discorso è valido sia in inverno, dove si prende freddo inutilmente, e anche in estate perché se lasciati in un comune bidone, dopo qualche ora i pannolini inizieranno palesemente a puzzare e a spargere un cattivo odore ovunque.

Oltre a ciò, si rende comprensibile come il mangiapannolini è la scelta migliore non solo per la questione dei cattivi odori ma anche per quanto riguarda l’igiene.

In questo caso le ricariche mangiapannolini compatibili sono eccezionali poiché permettono di sigillare in modo perfetto il prodotto singolarmente. Infatti bisogna diffidare di tutti quegli articoli che non presentano la ricarica e funzionano quindi con i semplici sacchetti della spazzatura.

Le ricariche mangiapannolini compatibili sono anti-rottura, resistenti, multistrato e profumate. Insomma, un ottimo compromesso per avere una casa pulita e massimo comfort.