Cosa si cucina nel wok, la padella di origini orientali

Hai notato quante padelle ci sono oggi in commercio? Dai negozi di casalinghi specializzati ai negozi online c’è davvero di tutto. Non solo padelle classiche, quelle più diffuse nelle nostre cucine, ma anche padelle orientali come la fantastica padella wok. Ma cosa si cucina nel wok, te lo sei mai chiesto?

Eh si, perchè non basta solo saper cucinare, bisogna anche farlo con gli strumenti giusti per avere ottimi risultati. Ogni padella ha una sua caratteristica che la differenzia Dale altre e ti permette di cucinare determinati alimenti in modo ottimale.

Il wok è una padella che si differenzia da tutte le altre principalmente per la forma. E’ semisferica con la base piatta per poggiarla sui fornelli, è più alta delle altre padelle e può avere un manico lungo e anche un contromanico. E’ una padella molto versatile e può essere usata per svariati tipi di cottura.

Ma vediamo più nel dettaglio cosa si cucina nel wok.

La frittura col wok

Grazie alla sua forma particolare questa padella è molto adatta per la frittura. Consente di friggere più alimenti, più velocemente grazie alla concentrazione di calore che si forma al centro. Basta riscaldare dell’olio extra vergine di oliva (è il miglior olio in assoluto e va usto anche per friggere) ed immergere gli alimenti, con o senza pastella, per una frittura dorata.

La cottura al salto

Un’altra cottura molto indicata da fare con il wok è quella al salto. Basta un filo d’olio per far dorare le pietanze senza friggerle così da avere una cottura più leggera. Puoi mettere anche vari alimenti insieme per insaporirli meglio. Se il tuo wok è antiaderente puoi anche cucinare in modo salutare senza l’aggiunta di grassi.

La cottura al vapore

Ti avevo già accennato che questa padella è molto versatile, puoi anche fare la cottura a vapore. In questo caso devi usare degli accessori che ti permettano di usare il wok in modo differente dalla classica padella. In commercio trovi delle griglie di varie misure, che vengono poggiate nella parte alta della padella e su cui vanno poggiati gli alimenti da cuocere. Nel wok metterai un po’ d’acqua e sei pronta per accendere il fuoco ed aspettare dai 10 ai 20 minuti, a seconda di quello che stai cucinando. E’ un’ottima cottura soprattutto per il pesce.

L’affumicatura

Se non sei un cuoco improvvisato ma sei già ad un livello superiore e vuoi provare piatti innovativi ti farà piacere scoprire che con il wok puoi ottenere una buona affumicatura.

Anche in questo caso dovrai usare come accessorio la griglia da poggiare ai bordi superiori. Nella parte basse della padella, all’interno, metterai la segatura, gli aromi o quello che ritieni più utile per affumicare i tuoi alimenti.

Puoi anche acquistare dei preparati pronti per avere affumicature particolari.

Ma non finisce qui, il wok è davvero una padella con cui puoi fare davvero di tutto. Ti invito a provarla, vedrai che non te ne staccherai più. Diventerà il pezzo forte della tua cucina (senza nulla togliere alle altre padelle).