Consigli per vendere e comprare auto usate

In Italia il mercato della vendita e dell’acquisto delle auto usate è estremamente ricco e sicuramente questo è un grosso vantaggio per chiunque non possa permettersi di comprare una vettura nuova. Ci sono decine di migliaia di modelli di auto usate che vengono messe in vendita ogni giorno: date un’occhiata qua http://www.comproautousate.com/, si tratta di un sito che acquista le vostre auto e che vi aiuta a concludere velocemente i vostri affari.

Se volete fare un buon affare, sia che siate venditori o compratori, dovete sicuramente seguire qualche consiglio per rendere la transazione sicura e veloce.

  • Il primo consiglio che vi diamo è quello di strutturare bene il contratto. Se siete compratori, e non avete stilato il contatto, non fatevi scrupoli a leggere molto bene nei dettagli anche più piccoli. Non firmate mai dichiarazioni che siano lasciate in bianco: ricordate che la firma del venditore va autenticata.
  • Se avete dei dubbi sul fatto che le caratteristiche della vettura corrispondano a quelle effettivamente dichiarate dal venditore, fate vedere l’auto dal vostro meccanico di fiducia. Chiedete anche di fare un giro di prova per testare direttamente l’automobile.
  • Il contratto va firmato e autenticato e contestualmente (sarebbe meglio) andrebbe fatto anche il passaggio di proprietà e la relativa registrazione, se possibile. In questo modo si ha la certezza che la transizione della proprietà è avvenuta del tutto anche ai fini burocratici, penali, civili e assicurativi.
    Ricordatevi che l’autentica della firma del venditore dà fede pubblica anche alla data, quindi la data deve essere quella corretta del giorno in cui è concluso il contratto.
  • Verificate sempre i dati del proprietario del mezzo attraverso il Certificato di Proprietà: come dice un popolare adagio, fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.
  • Il libretto di circolazione va sempre controllato dal compratore prima di concludere il contratto.
  • Fate attenzione al pagamento. Se siete compratori, non accettate assegni circolari se non come ultima spiaggia. Se li accettate, riservatevi sempre (prima di concludere il contratto) di recarvi in banca e di controllare se l’assegno sia coperto o meno. Diffidate di chi vuole pagarvi con assegno circolare ma vuole a tutti i costi concludere subito l’affare, magari venerdì pomeriggio, quando le banche sono chiuse e quindi non avreste modo di sapere prima di lunedì se l’assegno sia o meno coperto. Fate attenzione perché queste truffe sono molto più diffuse di quanto non si pensi.