Come trasportare e imballare una lavatrice!

Quando effettui un trasloco e devi trasportare diversi  elettrodomestici il segreto per non avere nessun tipo di problema è eseguire con cura l’imballaggio, soprattutto se si è amanti del “fai da te”. Oggi vogliamo darvi dei suggerimenti su come imballare e trasportare correttamente una lavatrice.

Per essere  sicuri al 100% di non commettere errori e di compromettere il buon funzionamento dell’elettrodomestico, la soluzione ideale è quella di rivolgersi ad un professionista dell’imballaggio e del trasporto che utilizza materiali e strumenti appositi. Infatti una volta adeguatamente imballata, per trasportarla sulle scale solitamente utilizza un saliscale elettrico a 3 ruote che permette un lavoro sicuro e esente da rischi. È sicuramente la soluzione più sicura ma non adatta a te che sei un amante del fai da te, quindi ecco alcuni accorgimenti nel caso volessi intraprendere quest’avventura.

Di cosa hai bisogno? L’occorrente per il l’imballaggio è il seguente:

  • Una o più bacinelle;
  • Pannelli in polistirolo;
  • Lavatrice (ovviamente)
  • Nastro adesivo resistente o scotch per l’imballaggio (quello marrone per intenderci).

Innanzitutto prima dell’imballaggio di una lavatrice è fondamentale, prima di scollegare il cavo dell’alimentazione, far fare ad essa una centrifuga a vuoto. Una volta eseguito questo passaggio è arrivato il momento di scollegare il cavo e di spostare la lavatrice in uno spazio aperto per operare con facilità. Una volta svuotato il tubo uscirà sicuramente dell’acqua residua contenuta ancora nella lavatrice. Per evitare che l’acqua fuoriesca per terra è bene avere a portata di mano una bacinella da mettere in prossimità del tubo. La stessa cosa è da fare per il cavo che fuoriesce dalla conduttura murale.

Dopo questo passaggio è possibile scollegare anche il tubo dell’acqua della lavatrice dalla presa dell’acqua, collocata sul pannello posteriore della lavatrice. Il tubo deve essere avvolto senza provocare strozzature, protetto con un asciugamano e riposto all’interno di un sacchetto. Invece il tubo di scarico e il cavo d’alimentazione devono essere riposti e fissati alla lavatrice con uno scotch da imballaggio o nastro adesivo.
Le superfici interne ed esterne dell’elettrodomestico devono essere pulite per evitare la formazione di muffe e l’oblò deve essere ben chiuso (bloccandolo con l’adesivo).

Il pannello posteriore deve essere rimosso per poter bloccare il cestello e rimettere le viti, che originariamente sono state tolte al momento dell’installazione dell’elettrodomestico. Le viti hanno il compito di tenere fermo il cestello durante tutta la fase di trasporto.

Come ultima fase si procede all’imballaggio esterno della lavatrice apponendo ai lati di questa dei pannelli di polisterolo che vanno fermati con scotch da imballaggi. Una volta fissata ed avvolta con questi pannelli è pronta per essere trasportata.

A voi la scelta se trasportarla voi stessi o se chiamare un esperto trasportatore.

Questi sono solamente dei consigli da seguire, se si preferisce procedere con le operazioni in ”fai da te” ma il nostro consiglio in primis è quello di affidarsi ad un professionista per non correre rischi e non incappare in incidenti, che possano compromettere anche la merce stessa o l’ambiente circostante.