Cambio gomme: quando bisogna farlo?

Avere delle gomme in perfetta efficienza è un requisito fondamentale per la nostra sicurezza, ed anche per i consumi ed i costi generali della nostra autovettura. Inoltre, è necessario rispettare le prescrizioni di legge sull’utilizzo delle gomme invernali, per non incorrere in spiacevoli sanzioni.

Come fare ad avere delle gomme efficienti? Sono due i fattori fondamentali che bisogna tenere sotto controllo: la pressione dell’aria nel pneumatico ed il consumo del battistrada.

La pressione ottimale a cui dobbiamo tenere gonfiate le gomme della nostra vettura è indicata nel libretto d’uso e manutenzione, e potrebbe anche essere riportata su delle etichette sul battente della portiera o nel cofano motore. Una pressione troppo alta diminuisce l’impronta a terra del pneumatico, con conseguente peggioramento della tenuta di strada, quindi della sicurezza, ed è un pericolo in se, dato che una gomma sollecitata da pressioni per cui non è progettata, può esplodere, causando gravi incidenti.

Una pressione troppo bassa causa un peggioramento delle prestazioni, in primo luogo dei consumi. Inoltre in entrambi i casi, di pressione troppo alta o troppo bassa, il battistrada si consumerà in modo irregolare, con un consumo precoce nella parte centrale (pressione troppo alta), o sui bordi (pressione troppo bassa). E ci colleghiamo quindi al consumo del battistrada. Per legge la profondità della scolpitura del pneumatico deve essere di almeno 1,6 millimetri, perché la vettura possa circolare. Se vogliamo però una gomma che sia al massimo della sua sicurezza, in termini di tenuta di strada, è necessario che il battistrada sia profondo più di 3 millimetri.

Cambio gomme: quando è consigliabile farlo? Stante le precauzioni di cui abbiamo parlato, è evidente che il cambio gomme è imprescindibile quando la gomma è consumata in modo non uniforme, se presenta danni sulla spalla, magari dovuti ad urti col marciapiede o altri eventi accidentali, e quando la profondità del battistrada è scesa sotto i 3 millimetri. In questo caso abbiamo sia un decadimento della tenuta di strada, sia ci stiamo avvicinando a quel limite di legge di 1,6 millimetri sotto i quali non si può comunque circolare. Se poi in inverno montiamo gomme invernali, dobbiamo fare il cambio gomme da invernali a estive il 15 novembre, e il cambio gomme inverso il 15 aprile.